Acquistiamo Auto e Moto con Fermo Amministrativo
3270433320 info@autofermoamministrativo.it

Che fare in caso di fermo amministrativo ?

Il tuo veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo e non sai come gestire la situazione ? Per avere un’idea più chiara di quello che il blocco della tua auto comporta, potrebbe esserti utile l’aiuto di un gruppo di professionisti del settore. Ti offriamo un solerte servizio di consulenza sul fermo amministrativo e ti assicuriamo tutto il supporto tecnico necessario per divincolarti tra norme e pratiche burocratiche.
In questa pagina puoi trovare i consigli giusti su cosa fare nel caso in cui ti sia stato notificato il fermo amministrativo auto. Puoi visitare la pagina informativa del sito per saperne di più sul fermo amministrativo in generale e sui casi in cui può essere applicato.

Hai ricevuto un preavviso di fermo amministrativo: che fare?

Attraverso l’invio di un preavviso di fermo amministrativo Equitalia stabilisce un canale di comunicazione con il diretto interessato. Il debitore infatti, viene a conoscenza in questo modo della data a partire dalla quale il proprio veicolo verrà inserito per un determinato periodo nel Pubblico Registro Automobilistico come veicolo sottoposto a fermo amministrativo. Il preavviso di fermo, insieme alla notifica della cartella esattoriale, costituisce la documentazione necessaria perché l’intero procedimento del fermo possa ritenersi valido. Se dall’invio della cartella esattoriale possono passare 60 giorni per il pagamento dell’intero ammontare del debito, la ricezione del preavviso di fermo amministrativo auto ti concede ulteriori 20 giorni per rimetterti in regola. Questo vuol dire in parole povere che l’emissione del preavviso ti assicura una sorta di proroga al pagamento, fermo restando il fatto che in questa fase sarai tenuto a pagare anche gli interessi di mora e le spese che ha comportato l’iscrizione a ruolo del tuo procedimento di fermo da parte dell’agenzia di riscossione del credito. Quello che è importante sapere è che nel caso di mancata emissione di preavviso, la causa per il fermo amministrativo di Equitalia può essere impugnata dal debitore.

Che cosa accade a chi viene sorpreso circolare con veicolo sottoposto a fermo?

Un veicolo sottoposto a fermo amministrativo per legge non può circolare su strada, non può essere esportato o demolito, il che porterebbe alla sua conseguente eliminazione dal Pubblico Registro Automobilistico. La legge prevede naturalmente delle sanzioni, anche piuttosto severe, per chi trasgredisce queste semplici indicazioni. Chi viene sorpreso a circolare con un veicolo sottoposto a fermo va incontro non solo ad una multa che può andare da 714 a 2859 euro, ma anche alla confisca del mezzo.
Tali regole valgono anche nel caso in cui il veicolo sottoposto a fermo passi ad un altro proprietario. Per approfondire la questione della vendita di auto con fermo amministrativo, puoi consultare la pagina del sito dedicata alla vendita.
Grazie alla nostra esperienza ventennale nel settore, infatti, siamo in grado di garantire l’acquisto ed il pagamento immediato di auto con fermo amministrativo. Se sei interessato puoi contatatrci al 3270433320 o per email info@autofermoamministrativo.it o direttamente dal sito.

Va pagato il bollo del veicolo sottoposto a fermo amministrativo?

Nell’arco di tempo in cui il veicolo si trova in uno stato di fermo amministrativo, il bollo può non essere pagato. Questo però non significa che si è automaticamente esentati dal pagamento di quella che viene comunemente considerata come la tassa di possesso del veicolo. Per evitare di essere dalla parte del torto e risultare una volta di più morosi, infatti, è necessario effettuare regolare richiesta di esenzione del bollo auto, presso gli uffici regionali che si occupano della riscossione dei tributi locali. Per sapere nel dettaglio quale iter burocratico seguire e quali documenti presentare, puoi contattarci in qualunque momento e richiedere la nostra consulenza sul fermo amministrativo.

Posso fare la revisione se sulla mia auto vi è un Fermo Amministrativo?

Se la data di scadenza della revisione dell’auto viene a cadere all’interno del periodo di fermo amministrativo è importante tener presente che per legge il veicolo non può comunque circolare. L’unico modo per trasportare l’auto in un centro accreditato per la revisione sarebbe pertanto quello di ricorrere ad un carro attrezzi. L’essenziale è che nel momento in cui il veicolo possa ritenersi libero di essere reimmesso in circolazione, si sia in grado di esibire la certificazione dell’avvenuta revisione e dell’assicurazione in corso. Un veicolo sottoposto a blocco amministrativo può essere assicurato, tenendo presente che non si potrà essere risarciti in caso di incidente, dal momento che il veicolo non può circolare. Queste norme generali vengono applicate anche quando ci si trova ad acquistare un’auto precedentemente sottoposta a fermo. La vendita di auto con fermo amministrativo, infatti, è del tutto lecita, e spetta all’acquirente accertarsi che sull’auto in questione non sia pendente una richiesta di blocco.

Come si cancella il fermo amministrativo?

Se non ci sono i requisiti per la contestazione del fermo amministrativo e per la presentazione di una istanza di ricorso, l’unico mezzo per la cancellazione del fermo amministrativo è quello di provvedere al risarcimento della somma dovuta alla Pubblica Amministrazione. Il pagamento dell’ammontare del debito specificato nella cartella esattoriale può considerarsi dunque il primo passo per immettere nuovamente il proprio veicolo su strada. La comunicazione dell’avvenuto pagamento sarà trasmessa entro 20 giorni da Equitalia alla direzione regionale delle Entrate. Bisognerà poi aspettare un massimo di ulteriori 20 giorni per ricevere la notifica ufficiale della revoca del provvedimento di fermo amministrativo. Sarà infine compito del diretto interessato presentare la revoca del fermo ed il certificato di proprietà del veicolo presso la sede del Pubblico Registro Automobilistico, per poter vedere definitivamente cancellato il fermo amministrativo e ricevere un nuovo attestato di proprietà del veicolo.

In caso di ulteriori dubbi e domande, puoi contattarci in qualsiasi momento al 3270433320 o per email info@autofermoamministrativo.it o direttamente dal sito.