Il fermo amministrativo moto o auto è un provvedimento messo in atto dall’Agenzia delle Entrate Riscossione che serve a tutelare il credito degli Enti con i quali hai contratto un debito. Dopo la ricezione della cartella di pagamento, hai 60 giorni di tempo per sanare il tuo debito ma, se ciò non dovesse accadere, la procedura diventerà esecutiva e non potrai più circolare con il tuo veicolo.
A patto che non sussista la prescrizione fermo amministrativo.
Vediamo di cosa si tratta.

Prescrizione fermo amministrativo: cos’è?

Non è il fermo che può andare in prescrizione ma il debito oggetto del provvedimento.
Se, infatti, l’agenzia ha provveduto tardivamente a richiedere il pagamento del debito, questo decade e il provvedimento del blocco del mezzo non sussiste più.
Per accertarsi se il fermo auto sia scaduto o meno, è necessario stabilire se i debiti contratti sono andati in prescrizione. Tra le condizioni più comuni ricordiamo:

  • il fermo auto per mancato pagamento dei contributi INAIL e INPS è illegittimo dopo 5 anni;
  • il fermo amministrativo per bollo auto decade dopo 3 anni dalla notifica della cartella dal momento che questo è il termine ultimo di prescrizione della tassa automobilista;
  • il fermo auto per mancato pagamento IRAP, IVA o IRPEF diviene illegittimo dopo 10 anni;
  • il fermo auto disposto per multe stradali non sussiste se avviene dopo 5 anni dalla notifica della cartella;
  • il fermo amministrativo auto per TASI, IMU o TARI è illegittimo se disposto dopo 5 anni dell’avvenuta notifica.

Tali scadenze inoltre sono valide anche se la cartella è diventata definitiva.

Conclusioni

Riassumendo, quindi, se il debito che ha determinato il fermo amministrativo auto non è andato in prescrizione, dovrai comunque subire la sanzione prevista dalla legge e ritrovarti con il veicolo bloccato. Ciò vuol dire che in nessun caso potrai circolare con la tua vettura fintanto che non avrai badato a sanare i tuoi debiti. Per evitare questa incresciosa situazione e ritrovarti con una cifra considerevole da pagare per tornare a utilizzare il tuo veicolo, la soluzione migliore è quella di vendere l’auto con fermo amministrativo.
Infatti la cessione di auto in fermo amministrativo è assolutamente legale purché l’acquirente sia informato dal venditore dell’esistenza del provvedimento.
Ovviamente, tale provvedimento rende scarsamente appetibile il veicolo sul mercato generico ed è consigliabile rivolgersi ad acquirenti specializzati nella gestione di tutte le relative problematiche.
In virtù della nostra pluriennale esperienza in questo particolarissimo settore, noi possiamo garantire un servizio celere ed efficiente, ritiro del veicolo mediante carro attrezzi, disbrigo di tutti gli aspetti burocratici legati al trasporto e pagamento al momento del ritiro dell’auto.