Fermo amministrativo automobili, moto, scooter, macchine agricole, pullman 2020

Fermo amministrativo automobili, moto, scooter, macchine agricole, pullman 2020

Il Fermo amministrativo Fiscale automobili, moto, scooter, macchine agricole, pullman 2020 è un procedimento formale attraverso il quale, l’ADE, attiva specifiche procedure a garanzia del credito degli Enti impositori.
Per cui se il contribuente non paga entro 60 giorni dalla notifica una cartella di pagamento, l’Agenzia delle Entrate – Riscossione, invia al debitore una comunicazione attestante l’attivazione di procedure cautelari ed esecutive per recuperare le somme ancora dovute.
Se il debito è minore di 1000 euro, tali procedure non iniziano prima di 120 giorni dall’invio per posta ordinaria, della prima comunicazione contenente il dettaglio del debito.
Vediamo quindi cos’è e come funziona il Fermo amministrativo Fiscale 2020 dell’automobili, moto, scooter, macchine agricole, pullman o della moto, come e dove verificare se c’è il fermo sull’automobili, moto, scooter, macchine agricole, pullman, moto o furgone cosa fare dopo aver ricevuto la comunicazione con il preavviso di Fermo amministrativo Fiscale automobili, moto, scooter, macchine agricole, pullman, come cancellare e far revocare il provvedimento cautelare ed esecutivo dall’Agenzia delle Entrate – Riscossione e al PRA e come comportarsi con il bollo e l’assicurazione.

Scopri di più
Fermo Auto Amministrativo

Fermo amministrativo, affidatevi a ditte serie

In taluni casi, può capitare che alcune ditte si propongano di acquistare la tua auto gravata da fermo amministrativo, ma imponendo una condizione: che al momento del ritiro si dichiari una perdita di possesso dell’auto in questione, con svariate motivazioni irregolari, a volte giustificate da un ricambio di pezzi usati o altre cause poco credibili. Si può essere tentati dall’accettare questa condizione, perché ci si trova in un momento economico sfavorevole.
Purtroppo, però, questo tipo di compravendita è illegale, e potrebbe metterti in una situazione futura spiacevole.
Infatti, ci sono motivazioni molto precise legate ad una corretta dichiarazione di perdita di possesso auto in fermo amministrativo: nel caso di dubbi basta contattare l’ufficio PRA o ACI di competenza, e sapranno sicuramente darvi una spiegazione più dettagliata dei requisiti necessari.
Diventa importante così non farsi abbindolare da ditte poco serie o interessate solo al proprio tornaconto, che vorrebbero farvi vendere la vostra auto in fermo amministrativo con motivazioni errate o non accettate: questo espediente viene di solito utilizzato da queste ditte per non dover segnalare il proprio nome sui documenti ufficiali dell’auto. In questo modo, continuerete a figurare come i veri proprietari, e perseguibili in caso di reati con oggetto l’auto venduta.

Scopri di più

Nessuna Responsabilità per Chi Acquista Auto in Fermo Amministrativo

Complici i tempi di crisi che stiamo vivendo, molti preferiscono acquistare un’automobile usata che rivolgersi al mercato del nuovo. Talvolta, però, si può correre il rischio di incappare in situazioni spiacevoli: ad esempio, se hai acquistato una macchina e solo dopo hai scoperto che questa è sottoposta a fermo amministrativo!

Cosa succede se l’auto che hai appena acquistato è sottoposta a fermo amministrativo, ma tu non lo sai?

In un caso giudiziario recente è capitato che, dopo aver acquistato un’auto in concessionaria, il malcapitato compratore abbia scoperto, dopo essere stato fermato dalla polizia, che il veicolo in questione era sottoposto a fermo. Naturalmente, lo sventurato si è rivolto al giudice chiedendo la risoluzione del contratto e la restituzione di quanto pagato al venditore. Le sue richieste sono state accolte ma la concessionaria ha fatto ricorso in appello, sostenendo che l’automobile era stata comprata da un’asta giudiziaria e che il compratore avrebbe dovuto effettuare le opportune verifiche al PRA. In altre parole, l’acquirente doveva verificare l’esistenza di un probabile fermo amministrativo auto.

Nessuna responsabilità per chi acquista auto in fermo amministrativo

Il tribunale ha respinto l’impugnazione ricordando che il blocco del mezzo determina una parziale indisponibilità dello stesso finché il debito non sia risolto o fintanto che non sia stata pagata regolarmente la prima rata del debito. Il giudice ha anche precisato che non vi è alcuna responsabilità per l’acquirente che non ha consultato il PRA prima di comprare l’auto. Questo, infatti, è un comportamento di controllo che non rientra tra gli obblighi del compratore.

Vendere auto con fermo amministrativo si può? Sì, ma solo ad acquirenti consapevoli!

La vendita di un veicolo sottoposto a fermo è un atto previsto dalla legge ed è anche auspicabile se si desidera risolvere presto i problemi pratici e burocratici legati a questa sanzione. Ma come abbiamo appena raccontato, in caso di fermo amministrativo moto o auto, è sempre meglio rivolgersi a professionisti del settore che siano in grado di semplificarti la vita e tutelarti da simili problemi. Noi siamo una ditta specializzata in acquisto di auto e moto sottoposte a fermo amministrativo e sappiamo perfettamente come aiutarti: richiedi un preventivo gratuito e saremo ben lieti di aiutarti!

Scopri di più

Novità 2018 Fermo Amministrativo Auto

Il fermo amministrativo auto e moto è un provvedimento messo in atto dalle amministrazioni o dagli enti competenti per recuperare in maniera forzosa i propri debiti. Il 2018 tuttavia si è aperto con alcune importanti novità: vediamo di cosa si tratta.

Fermo amministrativo: le novità del 2018

Con l’anno nuovo, viene abbassato il tempo per l’applicazione delle cosiddette “ganasce fiscali”: non più 120 giorni ma 60, se il debito contratto non viene saldato.

Un’altra importante novità riguarda la soglia minima debitoria per procedere al fermo amministrativo auto:

  • l’Agenzia non potrà procedere al blocco del mezzo se il debito è inferiore a 800 euro;
  • se il debito è compreso fra 800 e 2.000 euro, il fermo potrà essere applicato su un solo veicolo:
  • se il debito è compreso fra 2.000 e 10.000 euro, l’Agenzia potrà sottoporre a fermo amministrativo fino a 10 veicoli;
  • superati i 10.000 euro di debito, il fisco potrà procedere al sequestro forzoso di tutti i veicoli di proprietà del debitore.

Conclusioni

Ricapitolando, abbiamo visto cosa prevedono le nuove disposizioni 2018 in materia di fermo amministrativo, scoprendo che se il debito con l’Agenzia delle Entrate – Riscossione è minimo, potrai ritenerti salvo dal vederti sequestrato il tuo veicolo. In caso contrario tuttavia il fermo amministrativo moto o auto potrebbe diventare effettivo non più dopo 120 giorni (come previsto dalla vecchia normativa) ma dopo soli 60 giorni.

Vendere auto con fermo amministrativo: la soluzione ideale per te!

In caso di fermo amministrativo, per superare lo stress burocratico e tutti i problemi che derivano dal blocco del tuo mezzo di circolazione, la soluzione migliore resta la vendita. Vendere auto con fermo amministrativo è la scelta ideale per chi desidera risolvere questa spiacevole condizione in modo semplice e rapido. A patto però di rivolgersi solo ai migliori professionisti del settore: siamo specializzati da anni nell’ acquisto di auto e moto in fermo amministrativo e possiamo pertanto sbrigare tutti gli aspetti burocratici della cessione, provvedere al ritiro mediante carro attrezzi come vuole la legge e offriamo anche un pagamento immediato al momento del ritiro dell’auto

Scopri di più
Apri la chat
1
Ciao, clicca sull'icona verde in basso per contattarci via Whatsapp!
Powered by

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi